Il Natale a New York

1453
albero di natale a New york

New York è una città che realizza i sogni, qualunque sia il periodo in cui la si visiti. Ma se poi alla magia della Grande Mela si aggiunge anche la magia del Natale, beh, allora sarà stato davvero un viaggio indimenticabile. A Natale, infatti, New York sembra diventare un paese delle fiabe: mercatini, decorazioni e neve ovunque, musica per le strade, l’odore tipico dei dolciumi caldi, cotti sul momento nei chioschi appostati nei punti strategici.

Cosa vedere a Natale a New York

Se volete visitare i luoghi tipici del turismo culturale, l’Empire State Building, il MoMa, il Museo delle Cere, dovete purtroppo tenere in conto lunghissime file.

Se avete in programma di ritornare a New York in un periodo dell’anno un po’ più calmo (sempre relativamente), meglio rimettere ad esso le visite e concentrarsi sulle bellezze che le strade offrono.

Tutta New York per il periodo natalizio si trasforma in maniera importante, tutti i negozi sono addobbati all’inverosimile, anche Macy’s diventa un grande magazzino natalizio. L’allestimento delle vetrine natalizie (e non solo i grossi negozi, ma parliamo di tutti i negozi) è quello che rende New York una delle città più natalizie del mondo

Passeggiate a Brooklyn e Manhattan, con connesse foto e selfies, sono alternative ottime e con tempi di attesa di molto inferiori al tour dei musei.

Centro della gioia festiva è l’albero del Rockefeller Center, situato a Rockfeller Plaza la cui accensione è il via ufficiale al Natale Newyorkese.

Intorno ad esso, pattinatori volteggiano sullo strato della pista di pattinaggio più frequentata dai turisti di tutto il mondo, aperta da Ottobre ad Aprile, sita tra la 5th e 7th Avenue.

neve a New York

Shopping natalizio a New York

Un po’ di sano shopping natalizio? Vi trovate sempre in zona, infatti il quadrato di strade che circondano il Rockefeller Center offrono il The Best delle spese festive.

Da Macy’s a Sacks, da Bloomingdales alla fila di scintillanti vetrine della 5th Avenue, fino ai confini del Central Park, ogni luogo è un paradiso per gli amanti della moda, dell’arredamento o anche solo dei ricercatori seriali di souvenirs.

Tra sconti sempre invitanti e articoli sempre particolari, considerando che ovunque, dal Greenwich Village all’Upper East Side, le strade scintillano di negozi, diventa materialmente impossibile tornare al vostro albergo senza almeno una mezza dozzina di buste in mano.

I mercatini natalizi a New York

Un giro obbligatorio, meglio dalle cinque di pomeriggio in poi (quando si accendono le luci), riguarda gli storici mercatini natalizi:

il primo a nascere è stato quello di Union Square, mentre più famoso è quello di Columbus Circle, in un ottima posizione tra l’omonima piazzetta (la riconoscete per il globo d’oro) e l’ingresso principale del Central Park, situato in posizione strategica fra l’omonima “piazzetta” con il globo d’oro e l’ingresso principale del celebre Central Park.

Il mercatino di Natale di Bryant Park, e il Mercatino di Grand Central Terminal

il natale a new york

Mangiare e dormire a New York

Imperdibile una passeggiata a Central Park, meglio se tra la tarda mattinata e il primissimo pomeriggio.

Quindi, se non avete voglia di pranzare in un ristorante, approfittate dell’occasione: non c’è nulla di più newyorkese di un bel panino o di un hot dog artigianale da mangiare su una panchina, insieme a una bibita e a un cartoccio di patatine fritte, mentre il parco più gettonato dai registi di ogni scuola e di ogni epoca si popola di ciclisti e di passanti.

Se il freddo si fa sentire, entrate in uno dei tanti coffee shop e ordinate la bevanda natalizia tipicamente newyorkese, l’eggnog, a base di latte, uova, liquore (che sarà o brandy o rum), noce moscata e caramello.

Per la cena, scegliete una Steakhouse e ordinate una bella bistecca al sangue con le salse della casa e contorni assortiti. Necessaria la prenotazione, se non volete rischiare di rimanere a bocca asciutta.

Per il pernottamento non esistono regole precise: internet pullula di offerte e recensioni. Se volete evitare la confusione, prendete in considerazione un hotel a Brooklyn; se contate di trattenervi per più di cinque giorni, diventano molto convenienti gli appartamenti, molto numerosi e molto carini.

Gli eventi da non perdere

Non si scampa: uno spettacolo a Broadway è una tappa fondamentale, qualunque esso sia. Un evento spettacolare, dalle scenografie grandiose e le performances divertenti è spettacolo al Radio City Music Hall: nulla è più natalizio e più newyorkese allo stesso tempo.

Dyker Heights tour

Il tour delle luci di Natale di Dyker Heights è davvero un tour imperdibile se siete amanti delle decorazioni natalizie. Questo quartiere di Brooklyn è famoso in tutto il mondo per le decorazioni natalizie più colorate

dyker heights tour

 

Al Grand Central Terminal, oltre alla fiera natalizia, potrete deliziarvi con l’Holiday Train Show, che riproduce la New York dagli anni ’20 agli anni ’40: il tutto attraversato da modellini di treni. Con qualche giro su internet potete informarvi sui balli che si tengono puntualmente in questo periodo e sui modi per prendervi parte, ma attenti al dress code!

Si tratta infatti di eventi eleganti e formali. Alternative? Scatenatevi sulle piste delle discoteche, ma fate attenzione alle turbolenze delle festività.

Cosa fare il giorno di Natale a New York

Per il giorno di Natale, la messa di Natale alla Cattedrale di St. Patrick’s è un evento molto suggestivo, e imperdibile; ma attenzione: i Newyorkesi iniziano a mettersi in fila prestissimo ed è difficile riuscire ad entrare.

Molto spesso ci chiedono che tempo fa d’inverno a New York, ecco la risposta è molto variabile, il meteo di New york infatti può essere davvero molto rigido e si possono toccare temperature davvero fredde.

Meteo a parte, visitare New york a Natale è qualcosa di incredibile e che vi consigliamo caldamente

Qualunque cosa facciate, il Natale a New york  sarà uno di quei viaggi che porterete nel cuore. Che abbiate programmato ogni singolo minuto della giornata o che abbiate improvvisato, quando l’atmosfera natalizia si fonde con una città che di per sé ha tanto da mostrare e tanto da offrire, la magia è assicurata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

If you agree to these terms, please click here.